IN EVIDENZA
Home / Fondazione / Le origini

Le origini

La Fondazione “PREMIO GIOVANNI GRILLO” viene costituita per atto notarile il 22 luglio 2016.
La fondatrice e presidente Michelina Grillo, figlia di Giovanni, ha voluto commemorare la memoria del padre affinché, attraverso la sua storia, i valori universali della libertà e della pace possano raggiungere tutti e in particolar modo i giovani. La Fondazione è strumento per dare valore alla storia, per fare riflettere e per diffondere messaggi di libertà, di dignità dell’uomo, di speranza e di democrazia.
Ricordiamo le tappe che hanno portato alla costituzione della Fondazione come forma giuridica tesa a creare iniziative di interesse sociale anche con il coinvolgimento di altri enti e istituzioni nazionali e internazionali uniti dagli stessi valori e intenti.
Il 2 giugno 2012 il Presidente della Repubblica ha riconosciuto a Giovanni Grillo la Medaglia d’Onore concessa ai cittadini italiani, militari e civili, deportati e internati nei lager nazzisti e destinati al lavoro coatto per l’economia di guerra.
L’8 novembre 2012 vengono concesse al soldato “Grillo Giovanni” due croci al merito di guerra.
Nel dicembre 2014, dopo il lavoro di ricerca documentale, viene pubblicato il libro del giornalista Gennaro Cosentino “Giovanni Grillo da Melissa al Lager – la vicenda di un deportato calabrese” edito da Publisfera. Il racconto segna il passo della storia attraverso la sofferenza del soldato Giovanni Grillo che, compiendo il proprio dovere, subì prima la prigionia da deportato nei campi di concentramento e poi dalla tubercolosi che lì contrasse e segnò la sua vita. Il libro fa emergere l’uomo Giovanni Grillo saldo nella forza di lottare, di difendere ideali e i principi dell’onestà, del coraggio della determinazione.
Il libro è alla base della prima edizione del Concorso “Premio Giovanni Grillo” che viene promosso nelle scuole secondarie della Regione Calabria a partire dal settembre 2015, periodo di pubblicazione del bando. L’interesse e la partecipazione sono sorprendenti. I giovani hanno l’occasione di scoprire la storia di un uomo e di pensare e dare valore a tutti coloro che nei libri di storia non appaiono, ma hanno lottato per la liberà e la democrazia nell’interesse delle generazioni future, nell’interesse di tutti noi.
A gennaio 2016 sono stati premiati i lavori migliori, grazie alla qualità dell’iniziativa, alla capacità delle istituzioni coinvolte e alla loro disponibilità a divulgare e contribuire per la riuscita di azioni culturali meritevoli.
A luglio 2016 Michelina Grillo costituisce la Fondazione “Premio Giovanni Grillo” e raccogliendo l’invito ad estendere il concorso a tutte scuole d’Italia si attiva per lanciare con il MIUR nelle scuole secondaria italiane il bando del Concorso Nazionale “Premio Giovanni Grillo” in II edizione.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi